Tradizione, storia, buona cucina e amore per la propria terra sono i principali ingredienti di un piatto che arriva da lontano e attraversa i decenni e la storia non senza difficoltà che avrebbero fermato la maggior parte degli imprenditori.

Le origini

Immaginate la campagna reggiana, immaginate una grande casa colonica di quelle dove “famiglia allargata” significava bambini e adulti che condividevano vita e lavoro, dove tutti si occupavano dei più piccoli e la casa era un porto sicuro in una vita piena di incertezze.

In una di queste case, dove una volta stavano 18 mucche e 2 tori oltre ai cavalli indispensabili al lavoro nei campi, nel 1963 nacque un agriturismo con ristorazione “Turca”, dove si vendevano prodotti agricoli di produzione propria.

Fu solo nel 1987 che l’agriturismo divenne un ristorante vero e proprio prendendo il nome de “La Bussola“. È l’inizio di un cambiamento sia a livello di gestione che di struttura visto che tutto l’immobile viene ristrutturato in un’ottica di modernità pur con un profondo rispetto delle nostre tradizioni.

Il nuovo Multiristorante Bussola

Il 1989 è un nuovo anno di svolta, uno di quei momenti in cui le identità si definiscono e quello che era solo un embrione di progetto sboccia in un fiore bellissimo.

Nell’ottobre del 1989 Mauro Morellini arriva alla Bussola, ne prende in mano la gestione e inizia a realizzare un sogno: farla crescere allargandola e facendola conoscere in tutto il territorio.

Chi abita in zona sa che in quegli anni La Bussola diventò un riferimento per la ristorazione in provincia e quando varcavi la sua soglia l’accoglienza calorosa e l’ottimo cibo ti facevano sentire a casa.

Poi arriva il 2005 e il sogno si spezza. Un incendio devasta il ristorante e sembra tutto finito.

Sembra.

Ma non è così perché i Morellini non mollano e forti dell’appoggio del loro meraviglioso staff alzano la posta con la sorte e creano La Bussola Multiristorante, un progetto ambizioso dove il ristorante quadruplica l’offerta creando quattro locali in uno:

  • La Fenice (erede del vecchio ristorante e risorta dalle sue ceneri)
  • Il Toro Blanco
  • La Stalla
  • The Loft

a cui in estate si aggiunge il B-Side ovvero l’area all’aperto dove gustare fantastici aperitivi a bordo piscina divertendosi con il DJ set.

Se vogliamo parlare di Emilia che sa rimboccarsi le maniche e risorgere più forte di prima, il Multiristorante Bussola e tutto il suo staff sono un esempio da non dimenticare mai!