Terre Matildiche è una polisportiva che svolge le proprie attività nei territori che un tempo furono possedimenti della famosa Granduchessa Matilde di Canossa, precisamente tra gli attuali Comuni di Ciano, Quattro Castella, San Polo, Montecavolo, Puianello e Vezzano.

Nati nel 1983, grazie dall’opera di un gruppo di volenterosi abitanti di Montecavolo, il cammino della polisportiva iniziò quando al calcio si affiancò tra le attività la pallavolo.

Nel 2005 la svolta che porta alla formazione della nuova società, che prende il nome di Terre Matildiche, porta ad allargare i confini di competenza dal Comune di Vezzano ad est, al Comune di Canossa ad ovest, incorporando tutte le frazioni e collaborando con le società calcistiche dei comuni interessati.

Le attività si sono da sempre concentrate sullo sviluppo e la crescita dei giovani, senza mai trascurare l’aspetto della competitività e grazie all’incessante e passionale lavoro della dirigenza, la Polisportiva Terre Matildiche ha sempre cresciuto i propri giovani educandoli ai sani valori dello sport. Gli sforzi fatti negli anni sono stati premiati da un accordo con la Reggiana per quanto concerne il vivaio, al quale recentemente si è interessato anche il Carpi.

Tra i fiori all’occhiello delle Terre Matildiche c’è l’organizzazione della Coppa dei Campioncini, il torneo giovanile più prestigioso della zona, riservato alla categoria esordienti.
Durante l’ultima stagione hanno preso parte alle attività della Polisportiva oltre 500 tesserati:
320 ragazzi nel calcio, 120 nella pallavolo, 40 ragazzi nel tennis.

L’elenco completo dell’attività comprende:
• Calcio
• Calcio a 5
• Tennis
• Pallavolo
• Ginnastica per adulti

Dal 1 gennaio 2011, la Polisportiva si è trasformata in società cooperativa dilettantistica con l’obiettivo di coinvolgere maggiormente la cittadinanza nella proprie attività per rinvigorirne l’impegno.

Sito: www.terrematildiche.com

Dove siamo