Alcune aziende sono strane, hanno un’idea del fare affari davvero bizzarra: vogliono viziare i propri clienti per il puro piacere di vederli felici. Sono aziende che fanno dell’ospitalità un punto di eccellenza e il Ristorante Pepe Bianco è un esempio lampante di questo modo di fare business.

Elio Tallarico è uno chef d’eccezione e nasce professionalmente fra i profumi della pizza e del mare, in una tradizione culturale dove l’ospite è re e se l’ospite è anche cliente va trattato davvero come un imperatore.

Dalla sua Calabria ha portato a Reggio Emilia il sapore del pesce magistralmente cucinato ma non solo. Ha portato nella nostra terra, che oscilla sempre fra il calore emiliano e il freddo della nebbia più fitta, l’ospitalità del sud, l’amore per l’accoglienza e la cura nel ricevere i clienti in un ambiente curato, elegante, moderno e al tempo stesso caldo e famigliare in cui sentirsi a proprio agio senza rinunciare agli ottimi sapori dei grandi ristoranti.

Da cosa capirlo? Da un ambiente sempre curato senza essere stucchevole, dalla cortesia con cui vengono accolte sia le coppie che i gruppi numerosi o le famiglie con bambini, da quel gnocchino caldo spezzafame che arriva in attesa degli antipasti o anche dal sorriso sempre pronto di tutto il personale.

Ci sono tradizioni che non sono semplici abitudini, ma veri e propri modi di essere.

Se non sai essere accogliente nella vita, se non conosci il piacere di un bicchiere di buon vino gustato davanti a un piatto saporito, se non apprezzi la compagnia delle persone è difficile che tu possa essere diverso sul lavoro.

Elio ha portato all’interno del Ristorante Pepe Bianco il suo carattere e la sua voglia di condividere la propria passione per il cibo, rendendo questo non un semplice posto in cui mangiare ma un luogo in cui trascorrere momenti sereni, gioiosi e ricchi del piacere che solo buon cibo e buona compagnia sanno donare.