Le morbide curve disegnate dall’Appennino reggiano si fondono con le linee piatte tipiche della pianura padana generando un ritmo visivo a dir poco serrato e rigoroso. I suggestivi paesaggi dell’entroterra emiliano sono pronti a regalarvi autentiche emozioni. La buona tavola e la tipica accoglienza che caratterizza il popolo che abita queste terre sono ulteriori elementi che confermano quanto i borghi e le città dell’Emilia siano la meta ideale per chi desidera passare una piacevole giornata fuori casa. Cosa fare in autunno in una regione così bella? Le opportunità, tra iniziative sul territorio e divertimento, sono numerosissime. Di seguito vi forniamo qualche spunto per andare alla scoperta di località che rimangono solitamente fuori dalle tradizionali mete turistiche ma che daranno la possibilità di vivere una giornata all’insegna del divertimento.

Se avete un animo avventuroso e audace il labirinto della Masone è quello che fa per voi. Ci troviamo a Fontanellato, in provincia di Parma, ed è qui che sorge questa straordinaria opera dell’architetto Franco Maria Ricci. Si tratta del labirinto più grande del mondo interamente realizzato con canne di bambù alte oltre 5 metri. Il monumentale parco si snoda per 3 chilometri su una pianta a forma di stella ed è composto da percorsi che si intrecciano senza sosta. I raggi di sole cercano di insinuarsi tra i bambù e l’atmosfera che si respira all’interno dei viottoli immersi nel verde è a dir poco fiabesca. Chi riesce a imboccare la strada corretta alla fine si ritroverà in una piazza al centro della quale è collocato un edificio che ospita numerosissime opere d’arte. Una gita adatta a tutti che farà vivere una vera e propria avventura: un gioco da fare con gli amici o con la famiglia, soprattutto se si hanno dei bambini!

Luogo assolutamente da non perdere, per gli amanti della storia medievale e non solo, è il favoloso castello di Bardi, dimora del fantasma di Moroello. Siamo sempre in provincia di Parma, in uno dei bellissimo borghi medievali che possiamo trovare in Emilia Romagna. Visitare il castello di Bardi significa fare un tuffo nel passato immergendosi nella storia. Perfettamente conservato, oggi è sede di numerose mostre e convegni ed è un esemplare perfettamente conservato di architettura militare medievale. Leggenda narra che Moroello, coraggioso comandante dell’esercito, e la sua innamorata Soleste, figlia del castellano, trovarono qui la loro morte in una maniera a dir poco tragica. La bella Soleste, vittima di un fraintendimento, fu portata a credere che il suo amato fosse morto in guerra: questa notizia la gettò nello sconforto più totale e la spinse a buttarsi dal mastio del castello. Una volta che Moroello tornò a casa, disperato, seguì il tragico destino della ragazza. Dallo sperone di diaspro rosso sul quale sorge il castello sarà possibile godere di una vista mozzafiato sull’omonimo e caratteristico borgo medievale, anch’esso da visitare.

Per vivere una giornata all’aria aperta insieme alla vostra famiglia il posto ideale è il parco emiliano Esploraria. Abbarbicato sulle pendici dell’appennino Emiliano, in provincia di Modena, conta oltre 25 mila presenze ogni anno. Tra gli alberi di castagno la struttura mette a disposizione percorsi avventura con tanto di ponti sospesi e lanci nel vuoto (con cavo di sicurezza!) per una domenica tutta adrenalina. Non è finita: tiro con l’arco, mountain bike, arrampicate, discese sui ciambelloni di gomma e tanto altro per il divertimento dell’intera famiglia. Ad Esploraria ce n’è veramente per tutti i gusti!

Sicuramente di tutt’altro tenore sono le visite ai siti artistici e culturali di cui l’area Emiliana è ricca. Ricordiamo che ogni prima domenica del mese l’ingresso a musei, gallerie d’arte e siti archeologici è gratuito (qui l’elenco dei siti aderenti all’iniziativa). Se invece avete voglia di passare una giornata con il vostro amico a quattro zampe il Giardino del Duca a Ferrara mette a disposizione due ettari di spazi recintati, con tanto di laghetti e zone attrezzate, in cui il vostro cane potrà correre liberamente mentre voi sorseggiate un piacevole drink al bar. Per rilassare corpo e mente, invece, le località termali del territorio sono la meta perfetta. Salsomaggiore e Tabiano, Monticelli, Castel San Pietro Terme, Salvarola: qui si possono trovare i principali stabilimenti termali della regione e godere dei benefici dell’acqua.

Sia che vogliate scoprire pezzi di territorio, sia che vogliate godervi del sano relax, l’Emilia offre infinite opportunità e l’autunno è il miglior periodo dell’anno per poterle sfruttare al meglio.